Come funziona


Il progetto pilota, primo in Italia nasce dalla necessità per le procedure di realizzare al meglio i beni mobili delle procedure fallimentari.

Abitualmente i beni venivano venduti  in asta pubblica in blocco, il valore realizzato  in questi casi è sempre molto contenuto  anche se i beni presi singolarmente avevano un valore di mercato decisamente superiore.

A fronte di questa constatazione il Tribunale di Milano , nella persona del Suo Presidente, in accordo con i curatori fallimentari ha autorizzato l’Istituto di Vendite Giudiziarie Sivag S.p.A. a vendere direttamente al pubblico i beni singoli a prezzo fisso, prezzo molto interessante per il pubblico, poiché si posiziona tra il 15%-30% del prezzo al pubblico.

Le procedure fallimentari ne traggono un beneficio economico importante ed il pubblico può acquistare prodotti di marca a prezzi impossibili da trovare in altre condizioni commerciali.

 

Il 28.11.2014 vi è stata l’apertura dello spazio in via Carlo Farini,47 a Milano dello showroom ove erano disponibili oltre 14.000 capi firmati e d’alta moda per uomo e donna relativi di due  fallimenti di marchi molto importanti di abbigliamento  , “Cernobbio s.r.l.” e “Vittadello “, a cui sono seguiti regolarmente altri fallimenti di utensileria professionale “Hodara”, cristalleria e porcellana “N.C.A. Sinigaglia” ed elettronica di consumo, Fallimento Leomat del marchio Shinelco.

Ecco l’articolo completo di repubblica

Articolo Republica

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.